post

Siamo prima di tutto una famiglia, che crede nell’ospitalità, nella semplicità e nell’accoglienza. Amiamo la contrada in cui viviamo, il territorio che la circonda e, in particolar modo la cultura, la tradizione, i sapori e le suggestioni della Lessinia vicentina.
Giancarlo è il primo che ha creduto in questo sogno e che si è innamorato delle storie del folklore locale, recuperandolo e valorizzandolo. Seleziona per noi le materie prime che poi in cucina verranno lavorate, va al mercato di frutta e verdura, sceglie la carne e i formaggi, tiene rapporti coi produttori locali. E’ lui il primo che vi accoglie quando venite a trovarci e l’ultimo che vi saluta sperando di rivedervi.
Rosanna sua moglie, è forse quella che vedete un po’ meno, ma è di solito dietro le quinte che si dà vita a grandi spettacoli. Lei non solo mette in pratica le lezioni di cucina che per anni ha seguito, ma riporta con professionalità vecchie ricette di suo padre, suo primo e grande maestro.
 Se vi chiedete poi chi cura con tanto amore i meravigliosi balconi fioriti, che potete ammirare soprattutto nelle fresche sere d’estate, già… anche questo è opera sua.
Anna di solito la trovate in bruschetteria. Vi accompagna al vostro tavolo e vi guida nella scelta consigliandovi vini o birre, ascoltando i vostri gusti. Si preoccupa che in sala sia tutto perfetto, cura i dettagli , gli addobbi, i fiori, i profumi. Prepara i gelati insieme alla sorella Sara, cercando di proporre sempre gusti classici, ma completamente naturali, e sapori più particolari per chi ama le novità.
Sara. Avete presente i grandi vasi di biscotti sul bancone del bar? Sono il suo orgoglio. Ogni settimana sforna le sue creazioni: nocciole, cacao, burro, limone, uova, cannella, biscotti di ogni tipo dalle classiche frolle a esperimenti creativi per stuzzicare anche i palati più esigenti. La nostra pasticcera, con laurea in dietistica, si occupa anche dei dolci, così che il vostro fine cena sia davvero una coccola.
Francesco è il nostro Chef. Giovane ma con talento; mente ma anche esecutore. Ogni piatto che decidete di provare ha preso forma prima nella sua mente e poi nel suo moleskine per essere infine proposto in prova per noi in attesa di un giudizio in famiglia.
 I fiori e le erbette che usa per decorare i suoi piatti li coltiva personalmente nel nostro orto officinale. Buttate l’occhio quando parcheggiate: spesso capita di vederlo con forbice e cestino a raccogliere le erbe  per la serata. 
E poi fa parte del nostro staff un gruppo  di ragazzi, studenti o stagisti, che con passione condivide il nostro progetto. Un gruppo affiatato e motivato che rende la Laita prima di tutto una grande famiglia.

Ecco qui la nostra squadra al completo: